Cerca nel Sito

Login

PROGETTI A.S. 2018 - 2019

 

CAMPIONATI STUDENTESCHI MIUR - LA CORSA CAMPESTRE

Il giorno 31 gennaio insieme al professore di Scienze Motorie dei corsi D, E ed F, Armando Carito, io ed un altro ragazzo di 3E ci siamo recati a Palo del Colle, all’agriturismo masseria Vero, per partecipare ai Campionati Studenteschi del MIUR 2018-19, nella disciplina corsa campestre.

La corsa campestre è una specialità sia maschile che femminile dell'atletica leggera in cui si corre su fondo sterrato o erboso e su percorsi che variano da uno a più giri, in base a differenze di età e sesso. Le gare prevedono un lungo rettilineo nei pressi della partenza e del traguardo del percorso. E’ molto impegnativa dal punto di vista fisico e psicologico; è stata una specialità olimpica, sia come competizione individuale che a squadre, dai Giochi olimpici del 1904 a quelli del 1924. Attualmente vengono organizzati i campionati mondiali, manifestazione che viene svolta a cadenza biennale negli anni dispari.

Arrivati alla masseria il professore ci ha iscritti ufficialmente alla gara, che consisteva nello svolgere nel minor tempo possibile un percorso della lunghezza di 1500 metri per qualificarsi alle regionali. Prima della partenza ci siamo studiati il percorso e ci siamo riscaldati, finché uno degli organizzatori ci ha chiamato per posizionarci sulla linea di partenza. Eravamo davvero in tanti, provenienti da diverse scuole di Bari e provincia, e c’erano diversi alunni appartenenti ad Istituti di scuole Secondarie di II Grado. Ad un tratto un signore, lo starter, ha “sparato in cielo”… la gara ha avuto inizio!!

corsa1  corsa4  corsa2   

Io e Mattia ci siamo davvero impegnati al massimo. Dopo qualche giorno hanno pubblicato il verdetto della gara… purtroppo non ci siamo qualificati per le regionali.

Personalmente sono molto contento della nostra prestazione, aldilà del piazzamento e spero che anche il prossimo anno la nostra scuola decida di partecipare ad iniziative simili.

Auguro a tutti i ragazzi di provare le belle sensazioni che ho provato io correndo immerso nella natura e per questo ringrazio la Dirigente Scolastica, dott.ssa Carla Ambrosio ed il prof. Armando Carito.            

                                                                                                                                                                                                                     Giacomo Albanese 3C

                                                                                                Mattia Longo 3E

 

 


 

 

 

PROGETTI A.S. 2016 - 2017

 

 - Piano Strategico per la Promozione della Salute nella Scuola 

 -  Sportello d'ascolto per gli alunni di Scuola Secondaria

 - "Bullo ti sbullo"

 

 

PIANO STRATEGICO PER LA PROMOZIONE DELLA SALUTE NELLA SCUOLA

 IL GIOCO DELLA RETE, CHE PROMUOVE SALUTE

 Il giorno 16 Febbraio 2017 dalle ore 16:00 alle ore 18:00 si è tentuta presso la scuola Secondaria G. Modugno, la manifestazione conclusiva del progetto “Il gioco della rete…che promuove salute” (prevenzione della dipendenza da telefoni cellulari, internet, videogiochi e gioco d’azzardo).  

 

 

Il progetto si inserisce nell’ambito del programma di Educazione alla Salute previsto dal Protocollo d’Intesa tra la Regione Puglia-Assessorato al Welfare e l’Ufficio Regionale scolastico per la Puglia-Piano Strategico Regionale.

Le classi III A, III D e III E hanno partecipato al progetto guidati dai propri docenti di lettere e matematica con cui hanno affrontato ed analizzato le dipendenze sopracitate, i relativi rischi, le conseguenze e i rimedi per imparare a non cadere in tali trappole.  

I nostri alunni come tutti i ragazzi delle nuove generazioni sono quelli che definiamo “nativi digitali” sono continuamente connessi ma, non conoscono i rischi che la rete può indurre la “Internet Addiction Disorder-IAD”, la dipendenza da Facebook e da altri social network, il cyberbullismo, la dipendenza dai videogiochi, i videogames, il gioco d’azzardo patologico…per cui fornire le giuste strategie educative e di controllo è fondamentale e riduce il rischio di Internet dipendenza notevolmente. 

Alla serata, oltre ai genitori degli alunni,  hanno partecipato il sociologo Dott. Poggi e la Dott.ssa Mastrolia che hanno arricchito i con i loro interventi la già copiosa riflessione sull’argomento proposta dai ragazzi che hanno realizzato cartelloni, video, storie tipo, balletti e power point inerenti le tematiche affrontate.

   

                                                                                                                                                                                        La referente “Progetto Educazione alla Salute”

                                                                              Prof.ssa Chiara Turchiano

 

 


 

   "LO SPAZIO D'ASCOLTO"

PROGETTO D'ASCOLTO PER GLI ALUNNI DI SCUOLA SECONDARIA

 La scuola, dopo la famiglia, è la principale sede di formazione e di socializzazione dell’individuo, il luogo in cui i ragazzi trascorrono parte della loro vita, lo spazio in cui sperimentano l’incontro con l’altro, imparano a convivere, ad instaurare relazioni, iniziano a costruire una nuova immagine di sé.

Chi più di un adolescente cerca di “trovare spazio”? Un nuovo corpo e una nuova identità che tentano di sperimentare e scoprire nuove autonomie e potenzialità. E’ quindi evidente la necessità di istituire spazi speciali di comunicazione dove i ragazzi imparano a raccontarsi in un modo “personale e privato” senza sentirsi giudicati.

La nostra proposta s’inserisce in un percorso teso a valorizzare ciascuno nella sua individualità ed a stimolarne la crescita sia a livello cognitivo che emozionale. Scopo principale dello spazio di ascolto è quello di offrire una consulenza specialistica finalizzata a far emergere desideri, ansie, dubbi e timori che possono venire in prima istanza accolte, legittimate e condivise, rendendo possibile, in un secondo momento, l’individuazione di strategie per affrontare e risolvere problemi e conflitti più profondi.

Il percorso in questione rientra nella progettualità del PTOF d’Istituto finalizzata a migliorare il benessere degli alunni, condizione essenziale e imprescindibile per il successo del processo di apprendimento e per la crescita equilibrata della persona.

 

 Il percorso è rivolto agli alunni delle classi terze di Scuola Secondaria che, preventivamente informati, vorranno in modo spontaneo aderire all’iniziativa fornendo il proprio nominativo al coordinatore di classe. Sarà cura di ciascun Consiglio di Classe esaminare le adesioni e comunicarne l’esito agli studenti.

La scuola provvederà, successivamente, a convocare le famiglie dei partecipanti che saranno debitamente informate sulle attività previste in modo da poterne formalizzare il consenso. Gli alunni, infine, divisi in due gruppi, parteciperanno alle attività del progetto in due momenti distinti in modo da facilitarne il confronto e la socialità.

Le attività di ascolto rivolte agli alunni saranno effettuate seguendo il metodo del colloquio in gruppo, supportando i partecipanti nell´analisi e nella comprensione dei propri vissuti emotivi attraverso momenti di:
• accoglienza e ascolto
• supporto
• orientamento
• gestione e risoluzione di problemi/conflitti


Attraverso il counseling psicologico si intende far sì che ciascun alunno si senta accolto e compreso, favorendo l’instaurarsi di relazioni empatiche e fiduciose. La modalità dell’ascolto in assenza di giudizio aiuta a chiarire e definire obiettivi, accompagna e sostiene lungo la strada che porta alla consapevolezza delle potenzialità creative personali ed interpersonali.

 

                                                                                       F.S. Area 4

                                                                       Prof.ssa Maria Teresa Squicciarini

 

 


 

 "BULLO TI SBULLO" 

 PREVENZIONE E CONTRASTO DEL FENOMENO DEL BULLISMO  

Il nostro Istituto Comprensivo e le scuole Secondarie di Secondo Grado di Bitetto - Polo Liceale "Amaldi" ed Istituto Professionale "Santarella" - d’intesa con il Comune e con i Servizi Sociali, hanno sottoscritto un protocollo per la realizzazione del Progetto “Bullo ti sbullo”.
Il percorso in questione, finalizzato a migliorare la qualità della vita e a favorire il benessere dei minori presenti nel territorio di Bitetto, ruota intorno a diverse azioni di prevenzione e contrasto al fenomeno del bullismo.

Le attività programmate riguardano l’intero bacino d’utenza della nostra realtà scolastica, a partire dalla Scuola Primaria fino alla Secondaria di Secondo grado. Sensibilizzare minori e adulti rispetto al suddetto fenomeno e attivare una sinergica collaborazione con le agenzie territoriali e con le famiglie: queste le specificità del Progetto, a cura dei Volontari in Servizio Civile di Bitetto.

Esso prevede, tra l’altro:
• Proiezione di corto-lungometraggi tematici;
• Lavori di gruppo in un clima di ascolto e cooperazione;

Le attività, programmate in orario antimeridiano e/o pomeridiano, si terranno sia nel plesso "Modugno" del nostro Comprensivo sia presso la Sala ex Convento Domenicani.

  

                                                                                F.S. Area 4

Prof.ssa Maria Teresa Squicciarini

 


 

 

 

 

PROGETTI A.S. 2015 - 2016

  - Progetto CONI "Sport di Classe"

 - Piano Strategico per la Promozione della Salute nella Scuola 

 Progetto CONI "Sport di Classe"

       Anche quest’anno le classi terze, quarte e quinte della Scuola Primaria "C. Cianciotta", hanno partecipato al Progetto sportivo organizzato in collaborazione con il CONI che ha previsto, da gennaio a giugno, un approccio allo sport per alunni e docenti ad opera del tutor sportivo Giuseppe Loiodice.

     

 

 

   


Le lezioni, finalizzate a promuovere lo spirito e i valori individuali e sociali dello sport, si sono concluse con una manifestazione finale svoltasi nei giorni 6 e 7 giugno, presso il Palazzetto dello Sport di Bitetto, a cui sono intervenuti l’assessore alla P.I dott. De Benedictis e il vicesindaco dott. Palmieri.

    

 

La manifestazione ha visto impegnati gli alunni in una sfida amichevole fatta di percorsi ginnici con l’intento di valorizzare uno stile di vita salutare favorendo al tempo stesso lo star bene con se stessi e con gli altri, in un clima di condivisione, collaborazione ed inclusione.

 

      

 

 

 

   

 

Un plauso va alla Dirigente Scolastica dott.ssa Carla Ambrosio, sempre attenta al benessere di una scuola in continuo divenire, al docente di Scuola Primaria Luca Schiavone - Funzione Strumentale Area Alunni - che ha curato nei dettagli l'organizzazione dell'evento, alle insegnanti delle classi coinvolte, ai genitori intervenuti numerosi, al tutor sportivo Giuseppe Loiodice, al tecnico del suono sig. Cavallo, ma soprattutto ai bambini che hanno reso speciale questa giornata anche per i loro amici in difficoltà dimostrando così che “insieme si cresce e tutto si può”.

 

La Funzione Strumentale Area 4
ins. Claudia Colabelli Gisoldi

 

 

 

 

 

PIANO STRATEGICO PER LA PROMOZIONE DELLA SALUTE NELLA SCUOLA

       Nell’ambito del Protocollo d’intesa siglato il 31 agosto 2011 tra USR Puglia e Regione Puglia –Assessorato Politiche della salute - per favorire iniziative e progetti di qualità atti a rendere sistematica l’attività di promozione dell’educazione alla salute nelle scuole attraverso un modello di governance interistituzionale, l’Istituto Comprensivo “Cianciotta Modugno” ha presentato la sua candidatura per la realizzazione delle iniziative proposte nel “Catalogo progetti 2015/16” manifestando il proprio interesse per i seguenti progetti:

  • Libera il respiro
  • Il gioco della rete

Le richieste  presentate sono state accolte ed entrambi i percorsi progettuali saranno realizzati sotto la guida dei docenti che si sono formati,  nei mesi di aprile e maggio 2016 e vedranno coinvolti gli alunni di alcune classi seconde della suola secondaria di primo grado.

Si ritiene fondamentale l’integrazione fra Scuola, Famiglia e Sanità Pubblica come strategia per una corretta informazione ed educazione sanitaria.

Di seguito pubblichiamo le lettere di invito ai genitori per collaborare attivamente insieme agli insegnanti alla realizzazione del Progetti che prevedono un momento di condivisione finale con la partecipazione degli operatori ASL, di cui sarà data indicazione prossimamente. 

Lettera ai genitori tipo A

Lettera ai genitori tipo B

Ultima modifica il Sabato, 23 Febbraio 2019 08:10

Devi effettuare il login per inviare commenti
Vai all'inizio della pagina 

Informazioni principali: "Comunicazione ai sensi della Dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione."

Note: "L'uso del sito costituisce accettazione implicita dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser." Per saperne di piu'

Approvo